Esplosione ad Alcanar: un giudice aveva intuito la pianificazione di un attentato terroristico

Condividi

Una novità sconcertante è riportata dal giornale abc.es :  Sonia Nuez Rivera, capo del tribunale dell’istruzione numero 2 di Amposta, a cui appartiene il territorio di Alcanar (Tarragona), la notte tra mercoledì 16 agosto e giovedì 17 agosto, ispezionò il sito dove sorgeva la casa occupata di Alcanar, ritrovando alcune bombole di gas e bottiglie, disse agli agenti della polizia locale che “potrebbero stare progettando un attentato terroristico” ma gli agenti Mossos d’Esquadra risposero “Eccellenza, non esageri!”.

Ne parla anche elplural.com Il giudice Sonia Nuez Rivera  ha raccontato il fatto ai suoi superiori dopo gli attacchi terroristici. I fatti sono stati analizzati in una riunione cui hanno partecipato diversi giudici della Catalogna. Al giudice Sonia Nuez Rivera “qualcosa non quadrava” perché los Mossos avevano dedotto che la casa fosse un laboratorio per la produzione di droga, ma la giudice non era d’accordo ed aveva intuito che si trattava di una fabbrica di bombe.

La notizia viene riportata anche da periodistadigital.com e elespanol.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *