Pubblicato 06 Giu 2018

Aggiornato 06 Giu 2018

Josep Borrell nuovo ministro degli esteri del Governo socialista spagnolo

Condividi

Josep Borrell è il nuovo Ministro degli Estero spagnolo, scelto da Pedro Sanchez, neo Presidente di Spagna a seguito della sfiducia al Governo Rajoy.

Josep Borrell è nato a La Pobla de Segur, in Catalogna, aderisce al Partito Socialista Operaio Spagnolo nel 1975, è stato in passato Ministro dei Trasporti e delle Opere pubbliche durante il Governo Gonzalesz, è stato inoltre Presidente del Parlamento Europeo dal 2004 al 2007, è ingegnere aeronautico laureato all’Università Politecnica di Madrid ed ha conseguito un Master negli Stati Uniti, presso l’Università di Stratford.

Josep Borrell è uno dei politici spagnoli più amati e rispettati anche dagli avversari, negli ultimi anni con il suo carisma e la sua intelligenza ha guidato la Resistenza all’indipendentismo catalano, il suo libro Las cuentas y los cuentos de la independencia” (i conti e le favole dell’indipendenza) ha smontato lo slogan pilastro dell’indipendentismo catalano “España nos roba” (la Spagna ci deruba) riportando con i dati alla mano tutte le menzogne in materia fiscale che gli indipendentisti hanno utilizzato per far credere alla popolazione che la Catalogna stesse subendo un’ingiustizia finanziaria. Da sempre contrario all’indipendentismo catalano, in questi ultimi mesi si è speso moltissimo per fare da portavoce a tutti quei catalani (la maggioranza della popolazione in Catalogna) che negano l’indipendenza e si sentono vittime di una follia collettiva

Borrell ha preso parte alle grandi manifestazioni in difesa dell’articolo 155 della Costituzione Spagnola, per l’Unità della Spagna. Memorabili i suoi discorsi dal palco di Sociedad Civil Catalana durante il passato ottobre.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *