Pubblicato 05 Apr 2018

Aggiornato 06 Apr 2018

Puigdemont in libertà sotto cauzione. Da decidere l’estradizione

Condividi

Carles Puigdemont in Germania uscirà dal carcere dopo aver pagato una cauzione, il delitto di appropriazione indebita di denaro pubblico resta e su questo forse si fonderà l’estradizione in Spagna.

Il giudice tedesco ha scartato il delitto di ribellione dalla richiesta di estradizione, ma la richiesta continua ad essere sulla scrivania del giudice che dovrà pronunciarsi nei prossimi giorni. Molti titoli italiani scrivono che la Germania rifiuta l’estradizione, non è così.

Cosa ha dichiarato quindi il Tribunale regionale tedesco?

  • che Puigdemont non è perseguitato politico in Spagna
  • Il tribunale regionale afferma che non è vero che il reato di ribellione spagnola (articolo 472) è paragonabile in questo caso al reato di alto tradimento (art. 81 e 82 del codice penale tedesco). Anche se la procura tedesca aveva chiesto al giudice l’estradizione proprio per il reato di alto tradimento.
  • che per la legge tedesca, quello che ha fatto Puigdemont non è alto tradimento in Germania, perché c’era violenza, ma non in grado di “sottoporre il governo Spagnolo a tale pressione che sarebbe stato costretto a capitolare alle richieste dei violenti “.
  • che ci potrebbe essere la condanna per appropriazione indebita di fondi pubblici, ma che si necessita di maggiori informazioni, perché il procuratore tedesco parla solo di 1.602.001,57 euro spesi in campagne pubblicitarie, la stampa dei biglietti e la preparazione del censimento elettorale. Ne sono stati sperperati molti ma molti di più.
  • Pertanto, poiché il Tribunale ritiene che il rischio di fuga sia ridotto se non vi è reato di ribellione, Puigdemont viene rilasciato su cauzione di € 75.000. Mentre la corte sta ancora valutando l’estradizione, Puigdemont non può lasciare la Germania senza l’autorizzazione dell’Ufficio del Procuratore tedesco e deve presentarsi alla polizia tedesca ogni settimana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *