Pubblicato 30 Mar 2018

Aggiornato 06 Apr 2018

Puigdemont in Germania trova l’appoggio dell’estrema destra

Condividi

 

Bernd Lucke, fondatore di ‘Alternativa per la Germania (partito euro-scettico e anti-islamico), è stato il primo a visitare Carles Puigdemont in carcere.

Parole di conforto anche da parte di Jorg Meuthen (Alternativa per la Germania) che in un comunicato ha affermato “È sorprendente che i controlli improvvisi alle frontiere funzionino per Carles Puigdemont. Può sembrare ingiusto visto che lasciano entrare milioni di immigrati clandestini “. 

È curioso che i costituzionalisti spagnoli siano etichettati da Puigdemont ”fascisti”, mentre gli estremisti stranieri, Nuova alleanza Fiamminga in Belgio e Alternativa per la Germania, siano ben voluti e accettati da Puigdemont e dal suo seguito.

Ma Puigdemont non è nuovo ad intrattenere rapporti con personalità di dubbia fama anche in Spagna come nel caso di Arnaldo Otegi, indipendentista basco che ha trascorso 10 anni in carcere per affiliazione all’ETA, il gruppo terroristico indipendentista basco che ha seminato orrore in tutta Spagna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *