Pubblicato 23 Gen 2018

Aggiornato 06 Apr 2018

Puigdemont in Danimarca: parla la professoressa Marlene Wind

Condividi
Lunedì 22 gennaio Carles Puigdemont è volato dal Belgio in Danimarca per presenziare ad una conferenza nell’Università di Copenaghen. Puigdemont ha dovuto rispondere alle domande della Professoressa danese, esperta di Diritto, Marlene Wind.

La conferenza è stata un fiasco per l’indipendentista che non è abituato a rispondere a domande così ”difficili” e messo davanti ad un interlocutore che parla (seriamente) di democrazia e stato di diritto, trema e sorride nervoso. La professoressa Marlene Wind, tra le altre cose, ha chiesto a Puigdemont se il suo fine ultimo è “la balcanizzazione della Catalogna” premendo molto sul tema dell’identità e della ”purezza dei catalani’‘ che, a tratti, somiglia molto alla pulizia etnica messa in atto nei Balcani vent’anni fa.

La professoressa Marlene ha rilasciato un’intervista da ElPais dove spiega che Puigdemont non è stato mai invitato dall’Università di Copenaghen, bensì è stato egli stesso a chiedere ospitalità per una conferenza: ” Ci ha usati per il suo circo. Puigdemont è molto abile nel presentarsi come vittima del Governo spagnolo. Noi non lo abbiamo invitato ha detto la professoressa Marlene Wind che continua dicendo: “Ci hanno chiesto ospitalità e glie’abbiamo concessa ma non li abbiamo invitati. L’Università dovrebbe essere un luogo di dibattito, se non gli avessimo fatto domande difficili la conferenza sarebbe stata pura propaganda”.

Insomma, Puigdemont continua a sprecare soldi per viaggiare con lo scopo di esportare la causa indipendentista catalana, collezionando brutte figure che solo i suoi elettori non riescono a riconoscere tali. Nel frattempo, la CNN raccomanda di non viaggiare a Barcellona a causa delle proteste contro i turisti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *