Pubblicato 31 Ago 2017

Aggiornato 06 Apr 2018

Ultim’ora: ElPeriodico pubblica la comunicazione della CIA diretta alla polizia catalana circa attentato imminente Rambla de Barcelona

Condividi
lo screen della notizia sul sito elPeriodico.com

Oggi elPeridico.com pubblica in esclusiva l’informazione che la CIA inviò alla polizia catalana Mossos d’Esquadra che avvertiva di un attacco imminente sulla Rambla de Barcelona.

La comunicazione parla di allerta nelle “zone turistiche molto frequentate” e poi “specificatamente, sulla Rambla”. 

El Periodico scrive che la comunicazione era arrivata alla polizia catalana due mesi prima l’attentato, il 25 maggio, ed è stata resa nota da ElPeriodico giovedì 17, ore dopo l’attentato.

La Comunicazione della CIA alla polizia catalana Mossos d’Esquadra pubblicata da elPeriodico.com

Carles Puigdemont, presidente della regione catalana, Luis Trapero, capo della polizia regionale Mossos d’Esquadra e Joaquim Forn conseller d’Interior della Generalitat smentirono, poche ore dopo l’attentato di Barcellona, di avere ricevuto la comunicazione, inoltre dissero che quel tipo di informazioni non erano alla polizia regionale ma alla polizia statale (spagnola) ma, continua elPeriodico.com, la comunicazione di avvertimento della CIA è giunta proprio alla polizia regionale catalana perché la comunicazione non riguardava possibili piste di indagini, non riguardava l’intelligence antiterroristica (compito della polizia nacional e della Guardia Civil) ma avvisava direttamente la polizia catalana allo scopo di aumentare le misure di sicurezza: più posti di blocco in città, dissuasori antiterrorismo, zone a traffico limitato, etc. La CIA avvertì direttamente la polizia catalana perché coloro che si occupano della sicurezza cittadina sono proprio los mossos, la CIA ha avvertito loro, scrive sempre elPeriodico.

ElPeriodico prosegue scrivendo che il National Counterterrorism Center ha poi comunicato l’allerta anche alla Policia Nacional che, a sua volta, contatta il capo della polizia catalana per confermare se questi avessero ricevuto l’allerta circa le speciali misure di sicurezza da intraprendere.

elPeriodico scrive poi che la redazione, venuta in possesso della ”notizia” poco dopo l’avvenuta comunicazione tra CIA e Mossos, non ha reso immediatamente l’allerta per non creare allarmismo ingiustificati, sicuri del fatto che, in ogni caso, la polizia catalana era già stata avvertita. Dopo l’attentato sulla Rambla, elPeriodico pubblica la notizia perché è quello che deve fare il giornalismo, pubblicare fatti rilevati, veritieri e contrastanti, conclude l’articolo.

Si attende ora la conferenza stampa del ‘conseller’ de Interior, Joaquim Forn, e del capo della polizia catalana Mossos d’Esquadra  Josep Lluís Trapero, che sono chiamati nuovamente a chiarire le dinamiche e le misure di sicurezza intraprese a fronte della comunicazione della CIA.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *